TED: dove le buone idee diventano virali.

RED-talks-small

TED sta per “Technology, Entertainment and Design” (Tecnologia, Intrattenimento e Design) e si tratta di un evento no profit il cui unico scopo è diffondere idee e ispirare perché il progresso sociale e tecnologico possa raggiungere la collettività ed essere portato avanti da essa.

La storia

TED talks
Il TED nasce nel 1984 da un’intuizione di Richard Saul Wurman, il quale aveva notato come i tre macro ambiti di Tecnologia, Intrattenimento e Design, dominavano l’informazione e coinvolgevano l’interesse di tutti. Questi, se sfruttati nel modo migliore, potevano convergere in un unico risultato: il progresso.

Così, il primo TED trattò di compact disk, e-book e grafica 3D. Tuttavia questa prima edizione si rivelò dispendiosa per gli organizzatori e ottenne solo un modesto successo.

Il vero e proprio TED, aperto al pubblico e di portata decisamente maggiore, si ripresentò sei anni più tardi: questa volta la conferenza fu talmente tanto apprezzata da trasformarsi in evento che oggi si tiene annualmente a Monterey, California.RED-talks-small

Con l’aumentare dell’audience che di anno in anno l’evento raccoglieva, sono andati anche formandosi dei tratti caratteristici della conferenza: quelli che man mano si rivelarono più efficaci più apprezzati.

Il tipico svolgersi del TED oggi coinvolge scienziati, filosofi, musicisti, leader religiosi e figure di tutti i campi che attraverso brevi presentazioni (meno di 18 minuti), chiamate “TED talks”, trasmettono le loro idee e le loro passioni a chiunque li voglia ascoltarle.

I Talks di maggiore successo sono caricati in rete e tradotti in più di 100 lingue diverse, alcuni di questi sono letteralmente passati alla storia e continuano tuttora ricevere visualizzazioni su YouTube, anche a distanza di anni.

La diffusione

Il TED non è rimasto un evento legato al solo territorio californiano in cui è nato: ogni comunità ha persone che lavorano attivamente per essa e che portano avanti ideali di progresso e innovazione.

tedxÈ nato in questo modo il TEDx: eventi disseminati in tutte le parti del mondo, in cui annualmente viene organizzano in modo autonomo un vero e proprio TED, a cui presenziano le menti brillanti della loro comunità e a cui partecipano tutti gli interessati. Vengono presentate innovazioni tecnologiche, sociali o di design. I TEDx sono sempre caratterizzate dai classici focus fatti per diffondere ed ispirare.

Se c’è un TEDx in Italia? Il Prossimo TEDx italiano è quello di Matera (ce ne sono molti altri), previsto per il 16 Settembre, se ti interessa prenotarti o consultare la lista dei TEDx in arrivo puoi trovarla al link TEDx Events.

Ogni anno inoltre, tra TEDx e TED, viene eletto un vincitore del TED Prize: il requisito per la vittoria è ispirare a pensare in grande, puntare a far crescere una comunità, lavorare per un progetto utile a tutti.

Una volta scelto, tramite nomination e votazioni il vincitore otterrà 1.000.000 di dollari, dedicati alla realizzazione delle sue idee.

L’ultimo vincitore è stato uno speech che celebrava il 21esimo anniversario dell’applicazione di Storycorps, il cui scopo è raccogliere storie da raccontare per farle conoscere a tutti… una cosa in vero stile TED.

A questo link puoi trovare lo speech tradotto in italiano, dura poco più di 20 minuti e, a nostro avviso, vale la pena di essere ascoltato.

 

I 10 Discorsi da TED di tutto il mondo più ascoltati di sempre

e una breve descrizione di come vengono presentati.

Classificati non solo in base al successo riscosso dal vivo, ma anche per numero di visualizzazioni, commenti e condivisioni che hanno ricevuto (e tuttora ricevono) sui social e nel web, ecco i migliori TED talks degli ultimi trent’anni.

Al primo posto Ken Robinson, che tenne nel 2006 il discorso che ad ora, è in vetta a tutte le classifiche del TED: non top ten ted talksa caso alla fine del video vedrete tutta la platea alzarsi in piedi per applaudire.

1.Ken Robinson dice che la scuola uccide la creatività

Sir Ken Robinson espone una divertente e toccante argomentazione a favore della creazione di un sistema educativo che nutra la creatività (anziché metterla a repentaglio).

2.Amy Cuddy: il vostro linguaggio corporeo determina chi siete

Il linguaggio del corpo influenza il modo in cui gli altri ci vedono, ma può anche cambiare il modo di vedere noi stessi. La psicologa sociale Amy Cuddy mostra come “posture di forza” (ad esempio assumere una postura di fiducia, anche quando non ne abbiamo) possa influire sui livelli di testosterone e cortisolo nel cervello e di riflesso anche sulle nostre possibilità di avere successo.

3.Simon Sinek: Come i grandi leader ispirano azione

Simon Sinek ha un semplice ma potente modello per una leadership che ispiri cooperazione, fiducia e cambiamento.

4.Brene Brown: Il potere della vulnerabilità.

Brene Brown studia i rapporti umani, la nostra capacità di immedesimarci, appartenere e amare. In un discorso intenso e divertente a TEDxHuston, condivide una visione profonda della sua ricerca, visione che l’ha portata ad una ricerca personale di conoscenza di sé stessa e dell’umanità. Un discorso da condividere…

5.Mary Roach : 10 cose che non sapevate sull’orgasmo

Mary Roach, autrice di “Godere” (Einaudi), fruga nelle più oscure ricerche scientifiche, alcune vecchie di secoli, per proporci 10 curiosità sul climax sessuale che spaziano dal bizzarro allo spassoso. (Questo intervento è rivolto agli adulti. La visione è raccomandata a discrezione dello spettatore).

6.Jill Bolte Taylor: Il mio ictus ideale

Jill Bolte Taylor ha avuto un’opportunità di ricerca che solo pochi neuro scienziati si augurano: a causa di un forte ictus, ha osservato le sue funzioni cerebrali (movimento, linguaggio, consapevolezza di sé) bloccarsi una dopo l’altra. Una storia sbalorditiva.

7.Tony Robbins ci spiega perché facciamo ciò che facciamo

Tony Robbins discute le “forze invisibili” che motivano le azioni di ognuno di noi e “da’ il cinque” ad Al Gore in prima fila.

8.Dan Pink sulla sorprendente scienza della motivazione

Dan Pink, analista di percorsi professionali, esamina il complesso problema della motivazione, cominciando da un fatto che gli esperti di scienze sociali conoscono ma che la maggior parte dei manager ignora. Le ricompense di tipo tradizionale non sono sempre così efficienti come si pensa. Ascoltate queste storie illuminanti e magari fatene tesoro.

9.Pranav Mistry: Le entusiasmanti potenzialità della tecnologia SixthSense.

A TEDIndia, Pranav Mistry presenta diverse tecnologie che facilitano l’interazione tra mondo fisico e mondo dei dati, e include una estesa dimostrazione del suo dispositivo SixthSense e del nuovo, concettualmente rivoluzionario, “laptop di carta”. Nella breve intervista finale, Mistry dice che renderà il software di SixthSense “open source”, così che le sue potenzialità siano disponibili a tutti.

10.Cameron Russell: L’aspetto non è tutto. Credetemi, sono una modella.

Cameron Russell ammette di avere vinto alla “lotteria genetica”: è alta, bella e fa la modella di intimo. Ma non giudicatela dall’aspetto. In questo coraggioso discorso, guarda ironicamente il settore che l’ha fatta apparire terribilmente affascinante ad appena 16 anni. (Filmato a TEDxMidAtlantic.)

Se vuoi saperne di più puoi visitare il sito ufficiale del TED dove troverai tanti altri discorsi, storie e approfondimenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *