Un altro Blue Aper_IT in casa BP Sistema: Ecco come è andato

Un altro Blue Aper_IT in casa BP Sistema: Ecco come è andato

slide presentazione

La sera del 9 Giugno abbiamo avuto il piacere di ospitare, ancora una volta, imprenditori ed interessati da tutti i settori per parlare di un altro argomento informatico, indubbiamente, molto attuale: i pro e i contro dei software in cloud.

L’evento è cominciato con una nostra breve presentazione per dar modo agli ospiti di conoscere la nostra esperienza nel campo informatico ma anche per conoscerci un po’ meglio.

Non abbiamo potuto fare a meno di citare Kiteblue, la spin-off di BP Sistema che collabora all’organizzazione di tutti gli eventi Blu Aper_IT e che si occupa proprio dei servizi in Cloud.

slide presentazione pro e contro software in cloud

Da qui siamo passati alla presentazione vera e propria, di cui potete vedere alcune slide in questo articolo.

Volendo esporre l’argomento nel modo più chiaro possibile siamo partiti da due semplici domande: cosa vuol dire “software in Cloud” e cosa vuol dire “software on premise”?

Quando tutti i nostri ospiti potevano dire di avere le idee un po’ più chiare a riguardo abbiamo analizzato le caratteristiche di entrambi.

Da azienda informatica che tratta entrambe le soluzioni (sia software in cloud che on premise) abbiamo voluto dare anche una nostra opinione in merito, senza tralasciare di esporre chiaramente quali sono le caratteristiche oggettive di entrambe.

slide presentazione pro e contro software in cloud

Abbiamo infatti preso in considerazione:

  1. Costi
  2. Accessibilità
  3. Sicurezza
  4. Affidabilità del sistema
  5. Scalabilità
  6. Tipo di connettività necessaria
  7. Trattamento dei dati coinvolti
  8. Deducibilità

Considerando tutto ciò, la nostra opinione è che sia da prediligere il software on-premise se l’infrastruttura hardware è già presente in azienda oppure in caso di progetti dove, per caratteristiche tecniche, è preferibile avere il servizio su un server locale.

Tuttavia in questi casi si può sempre valutare quali servizi migrare in cloud.

Conviene invece il software in cloud per i nuovi servizi e/o per le aziende che non hanno server o li hanno ma sono datati, considerando i suoi servizi aggiuntivi rispetto alla soluzione on-premise.

Come promesso il tutto si è concluso con un aperitivo in azienda, dove non sono mancate domande da parte di tutti i partecipanti: soddisfatti anche di questa esperienza vi aspettiamo tutti al prossimo evento previsto per il 14 Luglio!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *